venerdì 28 settembre 2012

Recensione "Ascend" di Amanda Hocking

Buongiorno a tutti i miei lettori :D
Ieri ho terminato il mio primo libro in lingua inglese, infatti mi sono proprio decisa a migliorare il mio livello linguistico a causa di tutte le bellissime pubblicazioni che in Italia non vengono nemmeno prese in considerazione e per tutte le saghe che nel nostro paese si traducono proprio a rilento (l'esempio più eclatante, ma di certo non l'unico, è il secondo capitolo di Delirium della Oliver, Pandemonium, che sicuramente leggerò in lingua originale). Ma ora, senza seccarvi ulteriormente, passiamo alla mia recensione:
.
.
Autore: Amanda Hocking
Titolo: Ascend
Prezzo: euro 7,22 (secondo Amazon.it)
Editore: Macmillian USA
Pagine: 326
Saga: Trylle #3
Data di pubblicazione: 2011 (self-published)
.
(traduzione fatta da me) Wendy Everly può a malapena ricordare cosa si prova a essere una ragazza normale. Avrebbe desiderato che la sua vita fosse diversa, ma tutto è molto più complicato di come si sarebbe aspettata. E certamente non aveva sognato di sposarsi a diciotto anni con un uomo che non ama - tutto per dovere. Mentre il grande giorno si avvicina, Wendy non può smettere di pensare a due uomini diversi - e nessuno di loro è il suo promesso sposo. Finn - tranquillo, forte e determinato a fare ciò che è giusto, e Loki - oscuro e seducente, un nemico giurato che una volta le salvò la vita. Con una guerra a oltranza soltanto tra pochi giorni, Wendy ha bisogno di agire velocemente se vuole salvare i suoi amici a la sua famiglia. Ma mentre la sua fedeltà e i suoi doveri vanno al suo popolo, le passioni più profonde la stanno conducendo da un'altra parte. E mentre i suoi mondi si scontrano, Wendy deve sacrificare tutto ciò che ama per salvarli. Ma sarà abbastanza?
.
La saga:
1- Switched. Il segreto del regno perduto (2012)
2- Torn. Ritorno al regno perduto (2012)
3- Ascend (2011 in lingua originale)
.
Parere personale (spoiler per chi non avesse letto i primi due libri!):
.
Avevo letto un paio di settimane fa Torn. Ritorno al regno perduto, ed ero rimasta molto colpita dal cambiamento rispetto al primo libro, carino ma abbastanza prevedibile e banale... per intenderci, uno di quei libri di cui sei sicuro di aver azzeccato il finale dopo poche pagine. Beh, il finale non è stato proprio per niente quello che avevo previsto durante la lettura di Switched, e questo fa davvero onore all'autrice!
Nel corso dei tre libri vediamo una vera e propria evoluzione del personaggio principale, Wendy, che conosciamo all'inizio quasi come una ragazzina viziata e lasciamo come una donna, disposta a tutto pur di proteggere la sua gente. Wendy comincia a prendere coscienza si sé e del suo ruolo, diventa più abile nell'esercitare il suo compito di futura regina e matura decisamente anche dal punto di vista sentimentale. Già nel secondo volume era comparso Loki, Markis Vittra che lasciava intravedere un barlume di bontà che lo rende davvero irresistibile ai nostri occhi (e, a quanto pare, anche a quelli della protagonista!), un personaggio forte, vitale, impulsivo, che si contrappone a Finn, sempre così controllato e votato al dovere. Ma Wendy è promessa a Tove, un potentissimo Markis Trylle con cui non condivide alcun sentimento, se non quello dovuto a una forte amicizia. Ma pur sempre solo amicizia. Sarà abbastanza per permettere un buon matrimonio?
.
Putroppo non posso rivelare più di questo per non fare spoiler, ma vi consiglio caldamente la lettura di questo libro, dato che è scritto in un inglese abbastanza semplice da capire anche per i novellini come me e che è davvero coinvolgente. Mi ha davvero spiazzata con una conclusione che non mi sarei mai aspettata, per l'atmosfera un po' cupa che si respira, così poco comune negli YA. STRACONSIGLIATO!
.
Il mio voto: 9/10

Nessun commento:

Posta un commento