giovedì 20 ottobre 2011

Consigliati & Sconsigliati #2

Ciao a tutti i miei lettori! Siamo arrivati al secondo appuntamento con la rubrica settimanale Consigliati & Sconsigliati, in cui vi consiglio e/o sconsiglio uno o più libri, nuovi o vecchi che siano! Oggi ho in serbo per voi un romanzo per ognuna delle due categorie.
.
Consiglio...
.
Autore: Elizabeth Chandler
Titolo: Baciata da un angelo. La trilogia
Prezzo: € 9,90
Editore: Newton Compton
Pagine: 442
Anno di pubblicazione: 2010
.
Ivy è una ragazza come tante, innamorata follemente del suo Tristan. Ma all'improvviso un incidente spezza la vita del suo amore e Ivy piomba in un abisso di disperazione. Eppure Tristan non l'ha abbandonata: presto ritorna al suo fianco, mandato sulla Terra come angelo custode. Mentre i ricordi riaffiorano e la solitudine cede il passo a una nuova, dolcissima consapevolezza, il giovane angelo comincia a chiedersi se il suo sia stato davvero un incidente. Ma proteggere Ivy dai pericoli che la minacciano sarà impossibile, finché Tristan non troverà un modo per comunicare con la sua amata... Sospesa tra realtà e fiaba, la trilogia Baciata da un angelo (L'amore che non muore; Il potere dell'amore; Anime gemelle) narra una delicata storia d'amore in cui sono protagonisti gli angeli, misteriose creature della luce, custodi delle fragili vite umane: una saga dedicata a chi crede che il romanticismo sia il sale della vita.
.
Questo libro è stata una delle mie migliori scoperte, una trilogia magica, appassionante e romantica che cattura nel profondo. Consiglio l'edizione unica perchè i singoli volumi si interrompono proprio sul più bello, e inoltre il prezzo è molto più conveniente!
.
Sconsiglio...
.
Autore: Paolo Giordano
Titolo: La solitudine dei numeri primi
Prezzo: € 13,00
Editore: Mondadori
Pagine: 304
Anno di pubblicazione: 2008 (edizione non economica, questa nel 2010)
.
Alice è una bambina obbligata dal padre a frequentare la scuola di sci. È una mattina di nebbia fitta, lei non ha voglia, il latte della colazione le pesa sullo stomaco. Persa nella nebbia, staccata dai compagni, se la fa addosso. Umiliata, cerca di scendere, ma finisce fuori pista spezzandosi una gamba. Resta sola, incapace di muoversi, al fondo di un canale innevato, a domandarsi se i lupi ci sono anche in inverno. Mattia è un bambino molto intelligente, ma ha una gemella, Michela, ritardata. La presenza di Michela umilia Mattia di fronte ai suoi coetanei e per questo, la prima volta che un compagno di classe li invita entrambi alla sua festa, Mattia abbandona Michela nel parco, con la promessa che tornerà presto da lei. Questi due episodi iniziali, con le loro conseguenze irreversibili, saranno il marchio impresso a fuoco nelle vite di Alice e Mattia, adolescenti, giovani e infine adulti. Le loro esistenze si incroceranno, e si scopriranno strettamente uniti, eppure invincibilmente divisi. Come quei numeri speciali, che i matematici chiamano "primi gemelli": due numeri primi vicini ma mai abbastanza per toccarsi davvero. Un romanzo d'esordio che alterna momenti di durezza e spietata tensione a scene rarefatte e di trattenuta emozione, di sconsolata tenerezza e di tenace speranza.
.
Per carità, la storia è molto buona e spesso coinvolgente... ma che razza di finale è? Insomma, una fine che rende insulso tutto il resto, nonostante il premio Strega.
.
***
.
Che ne dite dei consigli della settimana? Volete anche voi consigliare o sconsigliare qualcosa? Aspetto vostri commenti!

1 commento:

  1. Su La solitudine dei numeri primi sono d'accordo con te...

    RispondiElimina